REWILD è stato invitato a prendere parte all’edizione 2021della Milano Digital Week che si svolgerà dal 17 al 21 marzo 2021.Trattieni il respiro…ecco il mondo senza diatomee.In occasione della Milano Digital Week The Curators Milan e presenta Prologue: Diatoms In The Multiverse con una sua estensione, The Cabinet Of Wonders, due esperienze che avranno vita in due spazi diversi della città.Il punto di partenza e’ Il Vicolo Art Gallery, lo spazio-laboratorio in Via Maroncelli trasformato da The Curators Milan in una TAAZ (temporary Autonomous Artistic Zone), dove in occasione della Milano Digital Week si potrà continuare a visitare la mostra collettiva che introduce la prima installazione del progetto Rewild, il Prologue: Diatoms In The Multiverse, una esperienza multisensoriale curata da The Curators Milan, che fa scoprirele diatomee – organismi unicellulari responsabili del 50% dell’ossigeno necessario all’equilibrio del pianeta – sotto forma di ologramma alla cui fragilità ed evanescenza punta una scultura di ferro, una freccia, un dardo, un generatore di tensione fisica. Venerdì 19 alle ore 15:00 la galleria ospiterà Luca Morelli, che con Morellicostantini ha curato il soundscape dell’installazione artistica e che eseguirà una Piano Session ad essa ispirata;. Il concerto sara’ visibile dalle vetrine e anche online in streaming sul website di The Curators Milan o in diretta sulla pagina Facebook e Instagram del Vicolo.Allo stesso tempo sara’ possibile continuare la riflessione sull’arte e le conseguenze del Climate Emergency visitando The Cabinet Of Wonders, presso Big Apple Design in Piazza Mentana, una nuova installazione curata da The Curators Milan che porta qui la sua visione dell’Antropocene. Il collettivo ha trasportato nel tempo il Teschio Transumano esibito nel Prologue, trasformandolo da ologramma in reperto tecno-fossile, mostrandolo come ritrovamento in un altro spazio e disegnandolo come unnuovo progetto di arte e design: un altare primitivo, un teschio digitale, un ceppo d’oro incendiato dalla vanità.