Marcello Chiarenza, nato in Sicilia nel 1955, opera nel campo della figurazione simbolica e della drammaturgia della festa. E’ scultore, scenografo, conduttore di laboratori e regista teatrale. Si è occupato di installazioni, percorsi figurativi all’aperto e al chiuso, allestimenti teatrali da palco e di piazza. Ha lavorato in molte città italiane e all’estero, nei parchi naturali, nei centri storici, nelle piazze, nei castelli, nel rudere di una chiesa distrutta dal terremoto. I temi che predilige sono interni al corpo simbolico dell’anno solare, agli elementi della natura, al ciclo delle stagioni con un linguaggio simbolico che deriva da fiabe e miti e utilizzando spesso materiali poveri e naturali.
Ha esposto presso la galleria d’arte Il Vicolo nel 2004 con Creature, Immagini per una poetica del creato e nel 2006 con Acqu’aria.